Quando la mia professionalità è venuta meno

Per non volare come polli
Follow Me

Quando la mia professionalità è venuta meno

By Danila   /     Dic 22, 2015  /     compagnie aeree, fun, personale  /     , ,

Il mio ex lavoro presso l’ufficio voli di un tour operator non è un mistero. Era un lavoro molto stressante, ma ho avuto la fortuna di crescere in un bel team, un ambiente giovane e stimolante. In ufficio ho sempre avuto un atteggiamento concentrato e professionale, una vera “rompipalle” potrebbero commentare i miei ex colleghi (e a ragion veduta).

Il fatto che mio marito mi chiami abitualmente “Stachanov” può darti un’idea del mio impegno (e dell’impegno di mio marito nel farmelo notale).  Ho tanti difetti, ma di me non si può dire che non sia professionale.

Ho lavorato tanto, ma se devo essere sincera, ho anche riso tanto… alcune volte da piegarmi sulla scrivania, da piangere quasi e farmi colare il rimmel, da cercare di nascondermi dietro il monitor per riacquistare un minimo di contegno.

Oggi vi vorrei raccontare alcune di quelle risate, di quando la mia professionalità è venuta meno, di quando quella corazza che indosso abitualmente ha lasciato intravedere un po’ più di me.

Il primo caso riguarda una telefonata di richiesta informazioni su una prenotazione aerea. Mi si presenta la sig.ra “Quell’Erba Maria”. Ho visto nella mia carriera lavorativa nomi peggiori, ma quel giorno non riuscivo proprio più a parlare dal ridere, una risata contagiosa che piano piano si è diffusa per tutto l’ufficio. A mia discolpa devo dire che quando sono stanca o stressata soffro di “ridarella acuta”. Credo di avere messo la chiamata in attesa 4 volte, ogni volta che provavo a parlare con la signora scoppiavo a ridere. Una mia collega misericordiosa mi ha soccorso ed alla fine ci ha parlato lei con serietà e professionalità. Cara signora Quell’Erba Maria, se mi leggi, scusami. Non volevo riderti in faccia (più e più volte), però dai… con un cognome del genere proprio Maria ti doveva chiamare?

Ecco il secondo caso, se dopo questo vorrai smettere di leggermi, ti capisco. Prenotazione aerea Alitalia, dovevo inserire una segnalazione scritta “Passeggera Incinta“. Per gli addetti ai lavori, dovevo scrivere un OSI in prenotazione. Vuoi la fretta, vuoi una distrazione… insomma la tastiera mi ha mangiato alcune lettere così la segnalazione “Passeggera Incinta” è diventata “Passera Incinta”. Anatomicamente parlando non ho sbagliato molto dai, concedimelo!!!! A distanza di anni dall’accaduto, credo che il personale Alitalia aeroportuale stia ancora ridendo.

Questa sono io, una stacanovista con la ridarella pronta in agguato. Lo so con questo post mi precludo ogni possibilità di provare un lavoro (se stai pensando di offrirmene uno, fallo, posso inviare ottime referenze), ma è stato più forte di me, dovevo condividerlo sperando di strapparti una risata.

Photo credit I Love Creativity

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestEmail this to someone

Post a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*